Il tragico errore di Duolingo

Conosci già Duolingo? Si tratta di una fantastica app per imparare le lingue: è interattiva, personalizzabile, intuitiva e divertente.

E quindi, perché un titolo così severo per questo articolo?

Questo è lo screenshot di una schermata di Duolingo:

formazione coach coaching ipnosi pnl mattia lualdiApparentemente sembra un messaggio positivo, anche piuttosto logico… peccato che sia… una suggestione ipnotica deleteria!

Infatti, mentre giochi con un app del genere (sì, di fatto l’apprendimento è strutturato come se stessi giocando a un videogame, con livelli da concludere e vite a tua disposizione) ti ritrovi inevitabilmente in uno stato alterato di coscienza, per i seguenti fattori:

  • coinvolgimento nel gioco (superare le sfide, preservare le conquiste raggiunte…)
  • concentrazione (ricordarsi le parole, comprendere le richieste…)
  • entusiasmo (ti stai dedicando a un obiettivo importante come imparare una nuova lingua…)

e quindi la tua mente altera per forza di cose il proprio funzionamento portandoti in uno stato di trance leggera, cioè uno stato in cui sei più suggestionabile e perciò qualsiasi messaggio arriva direttamente all’inconscio.

E cosa fanno mentre ti ritrovi in una condizione mentale così speciale?

Ti danno una bella presupposizione: che presto o tardi dimenticherai le parole apprese…

Eh sì, perché dire che “bisogna mantenere un buon livello di conoscenza prima che le parole spariscano dalla memoria” implica che prima o poi le parole spariranno dalla memoria, perché quel “prima” non è un’innocua congiunzione, ma uno strumento linguistico che genera nel tuo inconscio l’immagine di un nuovo obiettivo.

Se ti dico “prima di continuare la lettura, ricordati di…” sto presupponendo che continuerai la lettura.

Se durante una sessione di coaching dico una frase come “prima di rilassarti profondamente, fai un respiro profondo” sto presupponendo che la persona si rilasserà.

formazione coach coaching ipnosi pnl mattia lualdiQuesto funziona perché la mente ragiona per immagini e prima di elaborare concetti, obiettivi e strategie deve elaborare immagini in modo da capire in quale direzione muoversi.

“prima che le parole spariscano dalla memoria” porta la mente a elaborare un’immagine decisamente improduttiva!

Sarebbe una questione di poco conto se questa frase venisse letta in maniera razionale ma, come ho spiegato prima, durante l’uso di un app del genere la mente si trova in uno stato alterato di coscienza!

formazione coach coaching ipnosi pnl mattia lualdi

Tutto questo è ancora più evidente per il fatto che gli sviluppatori sono capacissimi di dare messaggi utili e produttivi: l’espressione “ti verrà in mente più velocemente e precisamente”, infatti, è una suggestione potentissima e sfrutta efficacemente lo stato di coscienza indotto dall’attività.

Cosa fare, quindi?

Continua a usare l’app (oppure incomincia a farlo se ti interessa imparare una nuova lingua) semplicemente facendo attenzione alle parole che ti programmano.

Se hai già un po’ di competenze in PNL, puoi leggere anche questo articolo per approfondire.

Se hai già un po’ di esperienza di coaching, puoi approfondire con questo articolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *